Interactive Imagination

Convegno internazionale Interactive Imagination

Dal 6 all’8 giugno si svolgerà, presso l’Istituto Svizzero di Roma il convegno internazionale Interactive Imagination, organizzato dalla Sapienza Università di Roma. il lavoro culturale sarà media partner: viene rinnovata, così, una collaborazione iniziata l’anno scorso con il convegno Tecnica, multimedialità e nuove forme della narrazione, di cui abbiamo pubblicato gli atti nella forma di una mappa concettuale navigabile

Immagine per LC
Il convegno interdisciplinare Interactive Imagination affronterà, da diverse angolazioni, l’esigenza di ripensare in modo adeguato la questione dell’immaginazione sullo sfondo delle nuove tecnologie digitali. Il carattere eminentemente interattivo dell’immaginazione viene messo in chiaro da Pietro Montani, direttore scientifico del convegno, nel suo ultimo libro Tecnologie della sensibilità, a partire da un serrato confronto con il pensiero critico kantiano. Il convegno vuole essere l’occasione per aprire un’ampia discussione interdisciplinare su questo tema con studiosi di punta, italiani e stranieri, afferenti ad aree diverse, quali la filosofia e la teoria dei media, la linguistica e l’epistemologia, la semiotica e le ricerche sull’apprendimento, l’interactive design e la sperimentazione artistica.

Qui la nostra bacheca Pinterest che raccoglie tutte le ultime pubblicazioni dei relatori del convegno 

Il convegno sarà articolato in cinque sessioni

 1. Imagination in a New Key
La modernità ci ha consegnato un’interpretazione molto fuorviante dell’immaginazione, prevalentemente intesa come una “facoltà del soggetto” specializzata nell’evadere dalla realtà – magari con finalità nobili e non necessariamente regressive. Abbandonare il punto di vista soggettivistico e porre il problema «in una nuova chiave» significa interrogare l’immaginazione come un dispositivo complesso che provvede alla messa a punto degli schemi attraverso i quali la nostra attività cognitiva e il nostro fare pratico e produttivo interagiscono, in modo costante e sistematico, con il mondo reale e con gli altri esseri umani.
Intervengono: Daniele Guastini, Massimo De Carolis, Franco Lo Piparo, Linda Palmer, Mauro Carbone, Georges Didi-Huberman, Silvana Borutti.

2. Externalised Imagination
La prestazione interattiva dell’immaginazione può essere intesa e indagata in modo appropriato solo alla luce del paradigma (inaugurato in modo esemplare dagli studi di Lev S. Vygotskij) secondo il quale i supporti esternalizzati dell’attività immaginativa (linguaggio, scrittura, immagini, oggetti tecnici, media ambientali) esercitano un feedback costante sul modo in cui l’immaginazione stessa funge da sistematica interfaccia tra schemi cognitivi, procedure tecnico-pratiche, processi comunicativi e ambiente reale. Si tratta, in altri termini, di ripensare l’idea di una “mente estesa”, mettendone in particolare a tema gli aspetti che la riferiscono all’universo (eterogeneo) delle immagini e del nostro commercio con le immagini.
Intervengono: Adriano Ardovino, Andrea Pinotti, Don Ihde, Francesco Antinucci, Stefano Velotti, Antonino Pennisi, Bernard Stiegler.

3. Digitized Imagination
Nell’universo eterogeneo delle immagini e del nostro commercio con le immagini, la rete e le tecnologie di tipo digitale che vi confluiscono hanno oggi assunto un primato tanto evidente quanto ancora solo in parte esplorato secondo un genuino approccio critico. Ci si deve chiedere, in particolare, se i potenti processi di automazione in vigore nell’ambito di queste tecnologie esercitino degli effetti – e di che effetti si tratti – sulla prestazione interattiva dell’immaginazione.
Intervengono: Isabella Pezzini, Giovanni Careri, Paolo Fabbri, Richard Grusin, Antonio Somaini, Francesco Casetti, Geert Lovink.

4-5 Forms of Interactive Imagination I e II
L’ultima giornata del convegno è dedicata all’articolazione delle questioni e delle tesi presentate nelle prime sessioni sulla base dell’analisi e della discussione di esempi e progetti creativi. Un’esplorazione delle forme dell’immaginazione interattiva nell’ambito delle pratiche artistiche, dal teatro all’interactive design e in quello dell’educazione e dell’apprendimento.
Intervengono: Giuseppina Di Monte, Massimo Carboni, Roberto Diodato, Peter Weibel, Valentina Valentini, Bruno Capezzuoli, Tito Cetroni, Andrea Molino, Massimo Blanco, Roberto Maragliano, Silvano Tagliagambe, Domenico Parisi, Stefano Catucci, David Weinberger, Pietro Montani.

Pieghevole1

SCARICA IL PROGRAMMA


il lavoro culturale
seguirà con un livetwitting le sessioni di Interactive Imagination e nei giorni precedenti pubblicheremo contenuti e recensioni sui temi del convegno. L’hashtag ufficiale è

Per consultare il programma completo e i profili dei relatori visitate il sito www.interactiveimagination.it
Per ulteriori informazioni scrivere alla segreteria del convegno al seguente indirizzo email: interactiveimagination [at] uniroma1.it

Print Friendly, PDF & Email
Tags: , ,