Sassi e tartarughe: quattro libri di Minibombo Sassi e tartarughe: quattro libri di Minibombo
Il dovere di un lavoro? Sul reddito di base Il dovere di un lavoro? Sul reddito di base
Normalizzare e ferire. Spettri della valutazione a scuola Normalizzare e ferire. Spettri della valutazione a scuola
Il ragazzo della Giudecca Il ragazzo della Giudecca

Ultimi articoli

Narrativa per ragazze e ragazzi: Wu Ming 4, Socha, Pia Valentinis e Sauro Marianelli
Librillule

Narrativa per ragazze e ragazzi: Wu Ming 4, Socha, Pia Valentinis e Sauro Marianelli

Una carrellata di libri, usciti di recente e rivolti a bimbi e ragazzi. Con un piccolo salto nel passato.

Passeport
Sismografie

La memoria al femminile di un disastro industriale

Riflessioni di Giancarlo Pichillo[*] su “La nostra Marcinelle. Voci al femminile”, di Martina Buccione (Edizioni Menabò, Fondazione Pescarabruzzo 2016).

L’uomo dei duecento libri (degli altri). Pigola e “La forma fragile del silenzio”
Interviste / Milleuna

L’uomo dei duecento libri (degli altri). Pigola e “La forma fragile del silenzio”

Pubblichiamo un dialogo tra Mary Posa* e lo scrittore Fabio Ivan Pigola, autore del romanzo “La forma fragile del silenzio“, Edizioni della Sera, collana Istantanee, uscito a marzo 2016.

Il Mein Kampf che viene. Storia, competenze e buona scuola
Scuola e istruzione beni comuni

Il Mein Kampf che viene. Storia, competenze e buona scuola

Dalla ristampa in italiano del Mein Kampf all’evaporazione della storia dal curricolo della scuola pubblica. Un commento di Girolamo De Michele.

Lo Storify di Interactive Imagination
Interactive Imagination

Lo Storify di Interactive Imagination

il lavoro culturale ha partecipato come media partner al convegno internazionale Interactive Imagination tenutosi dal 6 all’8 giugno presso l’Istituto Svizzero di Roma. Tre giornate molto ricche ed intense, in cui studiosi italiani e stranieri, provenienti da diversi ambiti disciplinari, si sono confrontati a partire da alcune domande: come funziona […]

“Fate presto”: l’Irpinia post terremoto tra memoria e multimedialità
Sismografie

“Fate presto”: l’Irpinia post terremoto tra memoria e multimedialità

Sismografie ha ospitato lo scorso 6 maggio un articolo in cui Alessandro Cattunar parlava di In/visible cities, un festival in cui la multimedialità si connetteva a contesti urbani e memoria del territorio. Ospitiamo oggi una riflessione di Emanuela Di Guglielmo e Marina Brancato a partire dalla loro partecipazione al festival.

Foto di Simona Ghizzoni
Milleuna

La gioia di un incontro: su “Appuntamento a Positano” di Goliarda Sapienza

Ritorno su “Appuntamento a Positano” di Goliarda Sapienza, scomparsa quasi vent’anni fa e ancora da riscoprire come merita.