Redazione

La bomba atomica

In occasione dell’accordo sul nucleare iraniano, abbiamo pensato di riproporvi alcuni estratti da Vita di Galileo di Bertolt Brecht (Einaudi, 1970).

Innovating Heritage – INHERIT

L’Europa dei beni comuni: cittadinanza e patrimonio culturale Il 7 Maggio a Siena, presso Sala degli Arazzi della Prefettura di Siena (Piazza del Duomo 9), verrà presentato il progetto INHERIT, finanziato nell’ambito del programma Europa per i cittadini.

Territorio e democrazia

Un laboratorio di geografia sociale nel doposisma aquilano All’Aquila, inizia oggi un seminario itinerante nei luoghi del cratere aquilano organizzato dalla Società Geografica Italiana.  Durante il seminario verrà  presentata la raccolta di saggi curata da Lina Calandra Territorio e democrazia. Un laboratorio di geografia sociale nel doposisma aquilano (ed. L’Una).                                                 Il libro raccoglie una serie di contributi nati dall’esperienza di Laboratorio Città, una «proposta metodologica di comunicazione e partecipazione all’interfaccia fra scienza, politica e società», un’esperienza di ricerca-laboratorio tuttora in corso all’Aquila, volta a raccogliere quegli strumenti interdisciplinari indispensabili per agire e avviare dei processi di partecipazione nel doposisma aquilano. Pubblichiamo di seguito degli estratti dal volume: Il grande dolore che ha colpito il territorio aquilano con il terremoto del 6 aprile 2009, ha trovato immediatamente nel racconto scritto, fotografico e soprattutto televisivo una forma di “conforto” (nonché di “spettacolarizzazione”) più o meno efficace, veritiera, obiettiva a seconda dei narratori e dei protagonisti delle storie raccontate. Ma nel vasto panorama delle narrazioni del sisma aquilano, è mancato -salvo poche eccezioni- “un racconto del territorio” ed in particolare delle […]

Il secolo psicologico: prodromi di una nuova so...

di Riccardo Ierna 28 febbraio 2013 Nel 1982 uscì presso la Feltrinelli un piccolo volumetto dal titolo: “Verso una società relazionale. Il fenomeno “psy” in Francia”[1]. Si trattava di una raccolta di saggi del sociologo francese Robert Castel, intorno a quello che sarebbe divenuto un tema prevalente nel dibattito culturale e politico a cavallo tra la fine degli anni 60’ e la fine degli anni 70’: l’evoluzione e la collocazione della psicoanalisi, della psicologia e delle tecniche psicologiche nella società contemporanea. L’analisi di Castel si inquadrava in un più ampio filone critico di ricerca, che imponeva una riflessione profonda sulla scorta dei profondi mutamenti sociali e culturali dal maggio ’68 in poi. Esso faceva da sfondo alle lotte antiautoritarie, alle esperienze di deistituzionalizzazione e di critica alla medicina e alla psichiatria, che avevano animato quella stagione, culminate nella promulgazione di importanti provvedimenti legislativi in grado di modificare il quadro normativo in tema di salute pubblica. I saggi di Castel riguardavano il contesto francese, ma con uno sguardo all’evoluzione della situazione italiana, in quel momento paradossalmente più avanti di quella d’oltralpe sul piano operativo e politico[2]. A conclusione di uno dei suoi saggi Castel scriveva: “Non c’è soltanto nella società contemporanea, […]

Terremoti e rischio sismico: valutare, comunica...

di Dario Albarello, Fabio Carnelli e Stefano Ventura La difesa da eventi naturali potenzialmente dannosi ha dei costi che possono essere affrontati solo se si ha consapevolezza dei rischi cui si è esposti. I terremoti non fanno eccezione a questo semplice enunciato, con l’aggravante di essere eventi rari (nell’esperienza di vita dei singoli cittadini) che però si sviluppano nell’arco di poche decine di secondi, non permettendo nessun tipo di difesa nell’immediatezza dell’evento. Per questo motivo è assai necessario parlare di rischio sismico anche in un territorio come quello senese e soprattutto farlo “in tempo di pace”. Un’occasione per farlo è l’ampio dibattito sorto attorno alla sentenza dell’Aquila che ha condannato i componenti della commissione Grandi Rischi e che pone importanti interrogativi da risolvere (prevedibilità, responsabilità dell’intervento, ruolo della prevenzione, ecc.). Il problema ha aspetti tecnici (definizione dei possibili scenari sismici attesi, tecniche di difesa dai danni del terremoto) ma questi si collocano in un ambito assai più vasto. Infatti, ogni attività di prevenzione richiede decisioni politiche riguardo ad un numero di possibili opzioni e questa possibilità/necessità di scelta pone problemi importanti che riguardano il processo decisionale: chi decide, su che base e con quale consenso? Aspetti importanti in quest’ambito sono […]

La scrittura ai tempi di internet 2

Web e università: l’impatto della rete sul mondo dell’accademia Si tratta del secondo incontro della seconda edizione della rassegna La scrittura ai tempi di internet, coordinata da Flavio Pintarelli presso la Biblioteca Civica di Bolzano. Come sta reagendo il mondo dell’università ai cambiamenti portati dalla cultura digitale? Come si conciliano la libertà e la velocità nella produzione e nella circolazione delle informazioni con le pratiche accademiche? Come sta reagendo l’università a un ambiente in cui l’autorevolezza non si negozia più all’interno di una comunità di pari ma in uno spazio aperto e orizzontale? L’argomento verrà affrontato con i redattori dei blog il lavoro culturale e 404: file not found nati entrambi in seno all’università di Siena e molto attivi nel panorama del web culturale italiano. I prossimi incontri saranno: 13 marzo 2013, ore 18.00: Come sarà la biblioteca del futuro?Oggi che i libri e la lettura sono sempre più slegati dal loro classico supporto cartaceo ci si interroga spesso sul futuro delle biblioteche. Spariranno sostitute dalle piattaforme di prestito digitale o ripenseranno il loro ruolo e i loro spazi in base a nuovi criteri? A discutere di questi argomenti ci sarà Luciana Cumino, responsabile dei servizi telematici e multimediali della Biblioteca di Cologno Monzese. 03 aprile 2013, ore […]

Salvatore Settis al Teatro Rossi Aperto

ll patrimonio dei beni comuni [Pubblichiamo l’audio dell’intervento di Salvatore Settis alla tavola rotonda Bene storico-artistico/Bene comune. L’arte tra tutela, normative giuridiche e nuovi modelli di progett/azione partecipata organizzata dal Teatro Rossi Aperto in occasione del workshop “Lo spazio teatrale tra tradizione e innovazione” (6-8 febbraio 2013)].

Close