Antonio Fanelli

canto popolare

“Dai Pogues in poi ho iniziato a vedere il bicc...

Canto popolare, canto sociale. Proponiamo un estratto dal colloquio fra Antonio Fanelli e Sandro Portelli su questi temi fra genealogia e connessioni col presente. La versione integrale è pubblicata sul nuovo numero de Il De Martino*, la rivista dell’Istituto culturale dedicato al grande etnografo napoletano, studioso del “mondo magico”.        AF: L’idea di questo numero della rivista “Il de Martino” nasce dal mio scritto precedente sul canto sociale per la Treccani e dal libro “Contro canto”, ricordi quando sono venuto a casa tua per parlarne? E così ho un po’ ricostruito la tua riflessione sul canto sociale, sparsa in vari articoli e su riviste, senza mai confluire in un libro o in una antologia. SP: Si, anche perché, devo dire, insomma, di musica ne deve scrivere gente che ne sa di più, perché alla fine io ho sempre ragionato più sul rapporto tra musica e contesto sociale che sulla musica in sé e come tale, e anche per questo ho finito per spostarmi sempre di più sulla storia orale, proprio perché come competenza critica capivo meglio le storie che non le musiche dei canti di cui mi occupavo. Però, diciamo che comunque un percorso dentro al canto sociale […]

Caterina Bueno

Caterina Bueno. Un percorso di ricerca, un film

Antonio Fanelli, antropologo, in occasione dei lavori di ricerca e delle riprese per un documentario su Caterina Bueno traccia un profilo storico musicale della “raccattacanzoni” toscana, una figura fra le maggiori del canto popolare e politico nel panorama nazionale. 

Ritorno alla casa del popolo

Il ritorno nei luoghi della ricerca sul campo è un ulteriore momento di indagine e di scoperta. Nell’ottobre 2014 è uscito “A casa del popolo. Antropologia e storia dell’associazionismo ricreativo” (Donzelli, Roma).

Close