Anna Pellizzone e Cora Ranci

Terra in moto. Così abbiamo realizzato un docum...

[Quanto segue è il racconto del loro lavoro, che verrà proiettato in anteprima sabato 2 marzo alla cineteca Lumiere di Bologna, nell’ambito della rassegna “Visioni Italiane”*.] Le placche terrestri sono sempre in movimento. Si spostano, si allontanano, frizionano una contro l’altra, si scontrano… Nel fare questi movimenti si caricano di energia. Un’energia che prima o poi arrivano a liberare. Bene, quell’energia che si libera è il terremoto. Andando nel cratere dell’Emilia colpita dal sisma, ci siamo subito accorte che le tensioni di quel territorio non erano solo di natura geologica. Così come il terremoto ha portato a galla le acque di liquefazione presenti sotto alla superficie della pianura emiliana, l’emergenza e la necessità di pensare alla ricostruzione hanno messo in luce le contraddizioni di una società in rapida trasformazione. Armate di telecamera, penna e registratore, abbiamo deciso di provare a raccogliere gli innumerevoli stimoli emessi da quel territorio, ma subito ci siamo rese conto che per raccontarli era necessario individuare un filone narrativo che facesse da traccia per tutti gli altri. All’inizio ci siamo lasciate affascinare. Nella Bassa era un susseguirsi di chiese e campanili mutilati, ridotti a macerie. Si è detto che era solo l’aspetto più visibile della distruzione […]

Close