Alessandro Pagni

Fotografie per archiviare il mondo

La fotografia, fin dalla sua nascita, ha avuto la velleità di ordinare il mondo, di catalogarlo per tipologie, in modo da poter circoscrivere ogni cosa all’interno di un sicuro recinto di definizioni.

Quaderni di fotografia e bugie

Il concetto che vorrei esprimere è molto semplice: la fotografia non può essere uno strumento al servizio del vero. Non può esserlo per sua natura, anche se i quasi due secoli che ci separano dalla sua nascita sono stati floridi di tentativi, volti ad assegnarle una posizione di primo piano nell’olimpo degli strumenti capaci restituire certezze.

400 ISO – #Attese: aspettando il Palio di...

    1′ e 16” è il tempo medio, la durata in cui culmina e si consuma la festività paliesca. Sono tre i giri di piazza che servono per decretare il vincitore del Palio di Siena. Ma lo spessore temporale di questo evento va ben al di là della sua durata cronometrica. Attese, la serie fotografica di Alessandro Pagni, restituisce attraverso l’immagine fotografica una di queste temporalità, diversa da quella frenetica e più comune della corsa equestre. In questi scatti le attese divergono, in una rete di possibilità e considerazioni che solo il gioco, attraverso la sua aleatorietà, riesce per qualche istante ad unificare proiettandole nel punto di vista della piazza.  

Close