Politiche del contemporaneo

Il sogno dell’integrazione genera mostri

In risposta al Decreto Salvini, parte del mondo politico “progressista” e dell’associazionismo ha proposto un modello alternativo di integrazione, esemplificato dall’Accademia istituita a Bergamo. Questo progetto, rappresentato come inclusivo e rispettoso dei diritti degli immigrati, e quindi radicalmente divergente rispetto alla visione espressa dall’attuale governo, costituisce invece una sorta di esperienza distopica, di stampo paternalistico e inferiorizzante.