Nottetempo

A chi spetta una buona vita? di Judith Butler nasce dalla collaborazione tra la nostra redazione ed edizioni nottetempo, dopo che nel settembre del 2012 abbiamo dato spazio alla  risposta di Butler alle accuse di antisemitismo che le sono state rivolte prima della consegna del Premio Adorno.
A partire dalla pubblicazione A chi spetta una buona vita? la redazione ha deciso di intrecciare i fili tematici, gli interessi culturali e le urgenze politiche su cui le nostre sensibilità e quelle di Nottetempo si incontrano. Questo incontro tematico e culturale sarà il punto di partenza dal quale, nei prossimi mesi, diamo spazio altri testi, ad alcuni dei saggi e romanzi di Nottetempo e costruiamo progetti che facciano crescere ulteriormente questa collaborazione.

Esausto 

In occasione della pubblicazione de “L’esausto” (Nottetempo, Roma, 2015) di Gilles Deleuze, pubblichiamo la nota introduttiva di Ginevra Bompiani.

«Io, per ora, distillo»

Breve recensione del “Piccolo dizionario dell’inuguaglianza femminile”, opera incompleta di Alice Ceresa uscita postuma per Nottetempo (2007), a cura di Tatiana […]

La vita è ingiusta

Pubblichiamo in anteprima la prefazione del testo di Thomas Macho “La vita è ingiusta” (traduzione di Antonio Lucci) edito da […]

Close