Scuola e istruzione beni comuni

Uno sguardo sulle macerie della scuola, in particolare la scuola secondaria, quella che per contiguità fonda e dà significato al senso della didattica nell’Università. L’obiettivo è di individuare, prendendo atto dell’assenza di una politica e di un progetto per l’istruzione, le possibilità di intervento, gli spazi di costituzione di una didattica improntata al superamento dei vecchi programmi ministeriali, che si metta in dialogo con la tradizionale pluralità di approcci pedagogici che (in alcuni casi) la scuola pubblica italiana ha sperimentato dal ‘45 a oggi ma che allo stesso tempo permetta di dar corpo a una scuola oltre il dualismo pubblico/privato degli ultimi anni.



Antichi Maestri #1. La riforma scolastica secondo Benjamin
Scuola e istruzione beni comuni

Antichi Maestri #1. La riforma scolastica secondo Benjamin

Con questa uscita iniziamo un percorso nella galleria degli Antichi Maestri, frammenti di voci che osarono pensare e scrivere anche di riforma dell’istruzione, tralasciando impudentemente gli anglismi, la valutazione, le competenze-chiave, la progettazione.

Contro la dispersione scolastica. Le scuole popolari in Lombardia
Scuola e istruzione beni comuni

Contro la dispersione scolastica. Le scuole popolari in Lombardia

Ci siamo già occupati del problema della dispersione scolastica, in relazione alle transizioni fra gradi scolastici differenti, come aspetto della selezione classista operante nella scuola pubblica. Presentiamo ora una relazione sulla dispersione scolastica in Lombardia a cura di Giansandro Barzaghi, operatore dell’Associazione NonUnoDiMeno, attiva con diverse Scuole Popolari nell’area dell’hinterland […]

Di sana e robusta infanzia. Intervista a Sauro Marianelli
Librillule / Scuola e istruzione beni comuni

Di sana e robusta infanzia. Intervista a Sauro Marianelli

In una segnalazione di titoli per l’infanzia pubblicata un po’ di tempo fa, avevo suggerito la lettura di un autore, Sauro Marianelli, la cui opera, pubblicata da Fabbri, Mondadori e Einaudi, era spesso adottata nelle scuole negli anni Settanta e Ottanta. Purtroppo da allora i libri di Sauro non sono stati […]

Il declino dell’università italiana
Piccola biblioteca delle scienze umane / Scuola e istruzione beni comuni

Il declino dell’università italiana

La discussione sullo stato dell’università italiana ha trovato sinora poco spazio nel dibattito pubblico, dominato da pregiudizi negativi – e spesso poco fondati – circa i pregi e i difetti dell’accademia nel nostro paese.

Il concorso docenti 2016 tra vincitori fantasma e abilitati con scadenza
Scuola e istruzione beni comuni

Il concorso docenti 2016 tra vincitori fantasma e abilitati con scadenza

Ancora sul concorso docenti 2016: un tentativo di decifrarne la procedura kafkiana dall’interno, dalla prospettiva di chi ha vissuto direttamente, in questi anni, la mutazione mostruosa del sistema di reclutamento degli insegnanti della scuola pubblica italiana.

Il concorso 2016, o sul paradosso dell’insegnante di Schrödinger
Scuola e istruzione beni comuni

Il concorso 2016, o sul paradosso dell’insegnante di Schrödinger

Il concorso 2016 sta generando un caos non previsto dai suoi artefici. Proponiamo un’analisi all’inizio del nuovo anno scolastico.

Chiamata diretta dalla Buona Scuola
Scuola e istruzione beni comuni

Chiamata diretta dalla Buona Scuola

Better call Max. All’inizio di luglio le principali sigle sindacali del comparto istruzione hanno firmato un accordo con il MIUR per la chiamata diretta del Dirigente Scolastico. Un commento critico a uno degli aspetti più dibattuti della legge 107/2015.

Orientamento scolastico e disuguaglianze
Piccola biblioteca delle scienze umane / Scuola e istruzione beni comuni

Orientamento scolastico e disuguaglianze

Pubblichiamo un estratto dall’introduzione all’interessante “Una scuola di classe. Orientamento e disuguaglianza nelle transizioni scolastiche” del sociologo Marco Romito (Guerini e Associati, Milano 2016).