Scuola e istruzione beni comuni

Uno sguardo sulle macerie della scuola, in particolare la scuola secondaria, quella che per contiguità fonda e dà significato al senso della didattica nell’Università. L’obiettivo è di individuare, prendendo atto dell’assenza di una politica e di un progetto per l’istruzione, le possibilità di intervento, gli spazi di costituzione di una didattica improntata al superamento dei vecchi programmi ministeriali, che si metta in dialogo con la tradizionale pluralità di approcci pedagogici che (in alcuni casi) la scuola pubblica italiana ha sperimentato dal ‘45 a oggi ma che allo stesso tempo permetta di dar corpo a una scuola oltre il dualismo pubblico/privato degli ultimi anni.



La scuola sarà di tutti?
Focus / Scuola e istruzione beni comuni

La scuola sarà di tutti?

Intervista a Girolamo De Michele Ferrara, 28 aprile. In una giornata di canicola estiva, Girolamo De Michele, insegnante di storia e filosofia al Liceo Ariosto, nonché autore dell’appassionante raccolta di saggi La scuola è di tutti. Ripensarla, ricostruirla, difenderla (Minimum fax, Roma 2010, 15 euro), mi accoglie in casa per un […]

Scuola e istruzione beni comuni?
Focus / Scuola e istruzione beni comuni

Scuola e istruzione beni comuni?

Il biennio 2011/2012 è stato un momento di svolta nella storia della scuola pubblica italiana. La Riforma Gelmini ha portato a termine un processo di smantellamento e riduzione del ruolo della scuola pubblica nella società italiana, cancellando (attraverso lo strumento dei tagli alla spesa) la dignità di chi fa scuola […]

Scuola e istruzione beni comuni (2)
Focus / Scuola e istruzione beni comuni

Scuola e istruzione beni comuni (2)

Dal T.F.A. al T.S.O. il passo è breve, ovvero bisogna avere il caos dentro per partorire una stella danzante di Marco Ambra Al provveditorato, disse la professoressa, facevano, scusando il termine, schifo, davano il posto a chi aveva più raccomandazioni, a lei avevano levato almeno sei punti e mezzo, nella […]