Politiche del contemporaneo

Politiche del contemporaneo accoglie le riflessioni che non cessano di puntare lo sguardo sulle trasformazioni del presente, di coglierne le profondità storiche, le temporalità molteplici, le razionalità implicite – nel tentativo di interrogarne, e analizzarne, le ragioni politiche. In questo focus ospitiamo contribuiti che vogliano provare a misurarsi con i modi in cui i poteri si inscrivono nei corpi e nelle vite, le forme in cui si esercitano nelle mutevoli manifestazioni di cattura e alienazione, così come di produzione e sfruttamento. Un banco di prova per una ricognizione sulle traiettorie e le forme di governo che il potere assume nei territori; sulle relazioni che attraversa e stabilisce; sui suoi modi di esercitare violenza e raccogliere consenso; e sui nodi problematici che intorno a esso si addensano. Il focus intende prestare particolare attenzione a tutte quelle questioni del contemporaneo intese come istanze sociali e politiche che si riproducono, persistono, irrompono costantemente nelle vite, e che le varie forme di pensiero dominante e senso comune tendono a rappresentare come intrattabili.



Care sante e puttane, dobbiamo ripensare i corpi, i ruoli, i desideri
Politiche del contemporaneo

Care sante e puttane, dobbiamo ripensare i corpi, i ruoli, i desideri

di Carolina Vesce “Puttanamente – Manifesto per un godimento polimorfico costituente” è il titolo di una delle tante riflessioni prodotte a ridosso della manifestazione del 13 febbraio sull’utilizzo del corpo femminile in maniera strumentale alla (dis)informazione e al gossip politico di stampo più o meno moraleggiante, quando non alla stessa […]

La guerra agli immigrati
Politiche del contemporaneo

La guerra agli immigrati

di Marco Rovelli da Nazione indiana. [Questa riflessione, con cui tento di articolare un discorso complessivo sui vari sensi della servitù migrante (dal piano giuridico al piano economico, con particolare attenzione alle specificità del sistema economico italiano) compare nel numero 8 di “Alfabeta2”: nelle ultime settimane, abbiamo assistito a un […]

Il ritratto del Re
Politiche del contemporaneo

Il ritratto del Re

di Diletta Sereni Era chiaro sin dall’inizio della sua carriera politica che Berlusconi mal tollerasse di vedersi coinvolto in dibattiti pubblici basati sulla presenza del contradditorio, la necessità del dibattito e la possibilità della bagarre. Da qui la sua predilezione per occasioni, in particolare televisive, candidamente celebrative e soprattutto “a […]

Siamo tutti il febbraio del 1917, ovvero: A che somiglia una rivoluzione?
Politiche del contemporaneo

Siamo tutti il febbraio del 1917, ovvero: A che somiglia una rivoluzione?

di Wu Ming 1 [Come anticipazione alla presenza di Wu Ming 1 e Wu Ming 2 con Il racconto della rivoluzione al seminario “il lavoro culturale” l’1 giugno, presentiamo questo intervento, già pubblicato su “Giap”, fatto da Wu Ming 1 alla UNC (University of North Carolina) di Chapel Hill, il […]

Fare gli italiani. Il cinema come didattica e come coscienza civile
Politiche del contemporaneo

Fare gli italiani. Il cinema come didattica e come coscienza civile

(pubblicato su “alfabeta2”, n. 7 – marzo 2011) Che Garibaldi fu ferito ad una gamba lo si è sentito dire fin da piccoli e ogniqualvolta si pensa al periodo storico identificato con il nome di Risorgimento si fatica a non incappare nell’orecchiabile melodia. La canzonetta non ci informa sulle contingenze […]

9 Aprile, Stati Generali della Precarietà, Sciopero Generale. Prendiamo parola.
Politiche del contemporaneo

9 Aprile, Stati Generali della Precarietà, Sciopero Generale. Prendiamo parola.

di Carlo Antonicelli Questo articolo è stato pubblicato sul blog “Scrittori precari” il 9 aprile. Abbiamo di fronte a noi un mese che ha tutte le potenzialità per essere qualcosa di lontano dagli stanchi rituali della mobilitazione che da anni hanno perso la capacità di incidere sulle contraddizioni della realtà […]

Ulf Hannerz e la macroantropologia della cultura
Politiche del contemporaneo

Ulf Hannerz e la macroantropologia della cultura

Rivoluzioni e creolizzazione di Tommaso Sbriccoli In un articolo degli inizi di marzo sul “Corriere della Sera”, Piero Ostellino riprende una oscura profezia di Oriana Fallaci riguardo ad un incombente “suicidio dell’Europa” (anzi, secondo la giornalista, ormai “Eurabia”) per trattare della attuale situazione in Libia e negli altri paesi del […]

I poteri del crocifisso
Politiche del contemporaneo

I poteri del crocifisso

di Francesco Vitobello Ormai è una questione che si ripropone ciclicamente all’attenzione dell’opinione pubblica in occasione di ricorsi, sentenze e appelli vari. Si tratta della presenza del crocifisso nelle sedi dello Stato; chi legifera non si vuole esprime in merito, mentre alcuni cittadini reclamano a gran voce l’attuazione dei principi […]

Dello stagismo e altre infamie
Politiche del contemporaneo

Dello stagismo e altre infamie

di Laura Mancini Questo articolo è stato pubblicato sul blog di “Flanerì” il 10 febbraio. Salutiamo con favore la segnalazione del problema dello stagismo selvaggio da parte della Camusso: «Il lavoro gratuito non sta nelle regole» ha detto. Deo gratias alleluja jubilate deo. Nessuna inutile polemica sulla tardività della scoperta, […]