Le immagini in questione

L’utilizzo massiccio delle tecnologie digitali sia in ambito artistico, dal cinema alla videoarte, sia per documentare, raccontare e diffondere alcuni degli eventi più rilevanti dell’ultimo ventennio costituisce un terreno di dibattito teorico molto fertile e ampio, tanto da coprire i diversi ambiti disciplinari e gli approcci metodologici che si inseriscono nell’ampio ventaglio degli studi sul visivo, e da causare riverberi altrettanto intensi sull’etica e la deontologia di chi, a vario titolo, produce e lavora con le immagini.

Il focus raccoglie articoli e interviste che riflettono sulle funzioni sociali e culturali delle immagini nell’epoca della loro riproducibilità e circolazione digitale.

Nella convinzione non esistano fratture nette tra le epoche ma scarti e faglie a volte impercettibili, il focus è aperto anche a riflessioni che, in una prospettiva più ampia rispetto all’attuale paradigma crossmediale, affrontino la storia, le teorie e la dimensione estetica delle immagini.



Un film sul film di una vita: Kingdom of Us
Le immagini in questione

Un film sul film di una vita: Kingdom of Us

“Kingdom of Us” è un documentario britannico, presentato in varie competizioni nazionali e oggi distribuito da Netflix in diversi paesi. Diretto da Lucy Cohen e terminato nel 2017, il documentario segue quattro anni nella vita della famiglia Shanks oggi composta dalla madre Vikie e dai suoi sette figli.

Sperare, ridere, credere. La forza delle madri nel cinema italiano contemporaneo
Le immagini in questione

Sperare, ridere, credere. La forza delle madri nel cinema italiano contemporaneo

Carolina (Chiara Martegiani) in Ride di Valerio Mastandrea, Maria (Pina Turco) ne Il vizio della speranza di Edoardo De Angelis, Lucia (Alba Rohrwacher) in Troppa grazia di Gianni Zanasi: tre madri a cui il cinema italiano affida il compito di garantire il senso della continuità della vita.

Un’ora sola: conversazione con Alina Marazzi
Le immagini in questione

Un’ora sola: conversazione con Alina Marazzi

In occasione della masterclass che Alina Marazzi terrà al convegno “La forma cinematografica del reale” di Palermo mercoledì 12 dicembre alle 15.30, proponiamo questa intervista, risultato di due diverse conversazioni avute con Francesco Zucconi e Giacomo Tagliani durante gli eventi speciali a lei dedicati all’Università di Yale (a cura di Luca […]

Storia psico-sociale dei media
Le immagini in questione / Piccola biblioteca delle scienze umane

Storia psico-sociale dei media

L’avvento della fotografia, del fonografo e del telefono nella Parigi dell’Ottocento. Vincenzo Cuomo ha recensito “L’uomo fuori di sé. Alle origini della esternalizzazione” di Mario Costa.

Verso il doppio sguardo
Le immagini in questione / Piccola biblioteca delle scienze umane

Verso il doppio sguardo

Cinema e immigrazione in Italia.

Un film di David Lynch su Salvini?
Le immagini in questione

Un film di David Lynch su Salvini?

Il sogno diceva che David Lynch stava girando un film su Matteo Salvini. Impossibile ricordare di più. Solo questo rimane, come un lancio ANSA: “il maestro del cinema statunitense sta girando un film biografico sull’attuale Ministro degli interni”. Preso il caffè, si può iniziare a ragionare, si passa il sogno […]

Per un cinema minore
Le immagini in questione / Piccola biblioteca delle scienze umane

Per un cinema minore

Pubblichiamo un estratto del volume “Sulla famiglia Bertolucci” (Ensamble, 2018) che raccoglie gli interventi del Ciclomaggio 2017 (Università di Siena).

Mare Chiuso di Andrea Segre e Stefano Liberti
Le immagini in questione / Politiche del contemporaneo

Mare Chiuso di Andrea Segre e Stefano Liberti

In questi mesi di accordi con i libici, blocchi navali e porti chiusi Zalab ripropone in streaming gratuito “Mare Chiuso”, realizzato da Andrea Segre e Stefano Liberti nel 2012.

Per una nuova cittadinanza visuale
Le immagini in questione / Politiche del contemporaneo

Per una nuova cittadinanza visuale

Pubblichiamo un estratto, riveduto e rimontato, dell’introduzione al volume “La cittadinanza come luogo di lotta” (Aracne, 2018) di Leonardo De Franceschi.