Insurrezioni

Stiamo vivendo in un periodo storico durante il quale le società civili stanno tornando a rivendicare i propri diritti ricollocando con consapevolezza i propri corpi all’interno di spazi più o meno emblematici. Nell’era del web 2.0, paradossalmente, è quindi l’abitare, l’occupare fisicamente uno spazio, che sta tornando a fare storia. Per analizzare il rapporto tra le forme d’occupazione e i movimenti di protesta abbiamo cominciato a raccogliere contributi provenienti da varie esperienze – nella speranza di fornirne una mappatura progressiva – intrecciandoli a riflessioni più analitiche che fanno delle pratiche di occupazione il loro oggetto privilegiato.



Al Teatro Valle la cultura occupa la scena
Focus / Insurrezioni

Al Teatro Valle la cultura occupa la scena

Riprendiamoci il Valle da Roma Ventidue giorni fa il sipario del Teatro Valle di Roma si è affacciato sulla strada che gli passa attorno e non si è più ritratto. Il 14 giugno un centinaio di lavoratrici e lavoratori dello spettacolo hanno occupato il più antico teatro romano per opporsi […]

Alcune impressioni sul vento di protesta delle piazze spagnole
Focus / Insurrezioni

Alcune impressioni sul vento di protesta delle piazze spagnole

¿Quiénes son los indignados? di Marcello Serra Caro Serra, mi chiedono gli amici italiani chiamandomi come i compagni delle medie, ma che sta succedendo in Spagna? Cosa sono questi giovani riversati nelle piazze? Eh, mica facile a dirsi, soprattutto al caldo asfissiante dell’attualità madrileña. Vivo a meno di dieci minuti […]

Qui són els indignats?
Focus / Insurrezioni

Qui són els indignats?

Prima, dopo e oltre il 15-M delle piazze spagnole di Emiliano Pacini A Barcellona, come nel resto della Penisola Iberica, il 15 maggio ha segnato l’inizio di un nuovo movimento di base, eterogeneo e apartitico. Sia la forza che la debolezza di questo nuovo soggetto politico che irrompe sulla scena […]