400 ISO

Una finestra integralmente dedicata alla fotografia. Morsi di reportage proposti da giovani fotografi in cui le immagini raccontano spaccati di mondo.



Tano D’Amico 75. Fotografia e memoria sociale
400 ISO

Tano D’Amico 75. Fotografia e memoria sociale

Tano D’Amico è nato a Filicudi nel 1942. Da quarant’anni la fotografia è parte della sua storia che in questa intervista è raccontata in profondità.

Tra i migranti di Haiti, dal Brasile a Tijuana
400 ISO

Tra i migranti di Haiti, dal Brasile a Tijuana

Un reportage a quattro mani realizzato dal fotografo Sandro Montefusco (ricercatore alla UC San Diego) e da Giuseppe Forino (ricercatore alla New Castle University, Australia in Scienze Sociali – Disastri Ambientali) attorno al dramma degli haitiani che da diversi mesi lasciano il Brasile per raggiungere gli Stati Uniti.

Bari,Altamura, Parco dei Templari, ristorante confiscato. L'Agenzia Nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata ha affidato la struttura allo chef Gianfranco Vissani
400 ISO / Criminalità immaginate

Il Sacro-­kitsch delle architetture criminali

Il reportage fotografico e il testo che lo accompagna sono il frutto di ripetuti viaggi nel Sud Italia e di una lunga osservazione delle strutture confiscate alle organizzazioni criminali. Mostri ed eco-mostri sono osservati come grandi monumenti e decori della nostra storia.

La terra dell’abbondanza
400 ISO

La terra dell’abbondanza

Un reportage a cura di Sandro Montefusco, ricercatore all’Università di California, San Diego. Gli scatti rientrano in un progetto etnografico che l’autore ha realizzato attorno al rapporto tra gli homeless e il territorio californiano.

Dietro a ogni matto c’è un villaggio
400 ISO / Reparto Agitati

Dietro a ogni matto c’è un villaggio

Tra novembre e dicembre 2015 il Collettivo FX ha attraversato l’Italia per ritrarre i matti del paese sulle pareti delle città. Il soggetto era il Matto, ma il vero argomento è stato il Paese. Ed è così che sono venute fuori un bel po’ di storie e molti spunti di riflessione. 

Guerrilla Spam: una parete per risollevare il mondo
400 ISO / Insurrezioni / Interviste

Guerrilla Spam: una parete per risollevare il mondo

Pubblichiamo l’intervista integrale al collettivo artistico  Guerrilla Spam, che lavora negli spazi urbani attraverso posterart e muralismo, uscita in una versione ridotta su The Economist del 7 Gennaio 2016 con il titolo: “Italy, where migration’s front line and art’s avant-garde meet”. L’intervista è a cura di Amica Sciortino Nowlan. 

L’incantevole di Mario Dondero
400 ISO

L’incantevole di Mario Dondero

Tra le immagini, la vita: in ricordo di Mario Dondero.